Discussione:
[CF] E' finita...
(troppo vecchio per rispondere)
Elena Paviotti
2003-08-23 12:43:46 UTC
Permalink
Una delle serie piu' coinvolgenti che abbia mai visto e' appena finita
e devo dire che ne sono molto molto soddisfatta ^_^

Certo, nonostante l'abito da sposa, Kaworu continua a sembrare un uomo
e Nanako, crescendo, e' decisamente peggiorata ^_-

Pero' se non altro qui abbiamo un chiaro e semplice finale ^_^
E' proprio vero che e' finita una stagione: Lady Miya non solo non si
oppone al matrimonio, ma addirittura si mette il cuore in pace e si
da' una speranza; le ex-sororitiane si integrano con le altre; l'unica
a non cambiare sembra proprio essere Nanako: continua a scrivere al
Caro Fratello e la frase finale sugli occhi del ragazzo che le piace
mi ha dato l'impressione che provasse una sensazione di rimpianto...

Forse quando scherzava con Enmmi che avrebbe potuto innamorarsi di lui
non era solo uno scherzo...

L'unico mio rimpianto e' che non si sappia com'e' andata tra Takashi e
Mariko: poteva essere una storia piena di scintille ^_^

Comunque questa serie mi e' proprio piaciuta tanto, chissa' se su
Italia 7 la replicheranno: mi sono persa qualche ep. e li recupererei
volentieri, anche perche' i DVD non sono previsti a breve...

ciao
--
Elena
l'unica, la sola, l'inimitabile (e per fortuna ^____^)
kanrinin di it.arti.animazione
^____________^
Demis
2003-08-23 20:03:45 UTC
Permalink
Post by Elena Paviotti
Una delle serie piu' coinvolgenti che abbia mai visto e' appena finita
e devo dire che ne sono molto molto soddisfatta ^_^
Io avevo letto il manga a suo tempo e devo dire che anche la serie tv si e'
rivelata intensa oltre che graficamente ben realizzata
Post by Elena Paviotti
da' una speranza; le ex-sororitiane si integrano con le altre; l'unica
a non cambiare sembra proprio essere Nanako: continua a scrivere al
Caro Fratello e la frase finale sugli occhi del ragazzo che le piace
mi ha dato l'impressione che provasse una sensazione di rimpianto...
Mi ha colpito il fatto che gli occhi del Caro fratello fossero piu'
espressivi (colore dell'ebano) di quelli del ragazzo che le piace
Post by Elena Paviotti
Comunque questa serie mi e' proprio piaciuta tanto, chissa' se su
Italia 7 la replicheranno: mi sono persa qualche ep. e li recupererei
volentieri, anche perche' i DVD non sono previsti a breve...
Io ho perso, purtroppo le puntate di sabato scorso perche' ero in vacanza.
Vedro' di recuperarle perche' sicuramente mi manca qualcosa della storia.
Spero che Italia 7 gold (e Telepadova in primis) per la prossima stagione
proponga ancora titoli di qualita'.

Alle prossime
--- Demis ---
Andrea M.
2003-08-24 14:33:35 UTC
Permalink
Post by Elena Paviotti
Una delle serie piu' coinvolgenti che abbia mai visto e' appena finita
e devo dire che ne sono molto molto soddisfatta ^_^
Bene, così doveva essere ^_-

Ne approfitto per fare un qualcosa di molto inusuale, ovvero un elogio
pubblico di Yamato: che, qualità delle edizioni a parte (ma ha dimostrato
più volte, e una è proprio CF, che è capace di ottime edizioni per i titoli
a cui tiene veramente), ha un catalogo che è anni luce superiore rispetto a
qualunque altra casa di distribuzione presente o defunta. Se consideriamo i
grandi autori, Yamato ci ha portato:

- Quasi tutto Dezaki, e scusate se è poco.
- Il meglio di Yoshiyaki Kawajiri (che resta di gran lunga Ninja Scroll)
- Il meglio di Rintaro (imho La spada dei Kamui e il primo film dedicato al
Galaxy Express)
- Mamoru Oshii (il primo Patlabor e Beautiful Dreamer)
- Miyazaki (Cagliostro, Conan e la prima serie di Lupin)
- Takahata (Una tomba per le lucciole)

E una serie di altri film cinematografici di ottimo livello (Addio Yamato,
Perfect Blue, Arion, il prossimo Jin Roh).

Al secondo posto come qualità del catalogo imho rimane la ex Manga Video,
con Oshii e Kawajiri. Dynamic può vantare essenzialmente Ideaki Anno e poco
altro (Hakkenden, per esempio, che non a caso ha venduto pochissimo, troppo
adulta per il target medio di questa casa). Pochissimi i film
cinematografici. Per il resto, molte serie trendy magari gradevoli, ma
niente di più. Buona ultima la ex Granata, che comunque aveva in catalogo
quella splendida commedia fantascientifica che risponde al nome di Crusher
Joe, la miglior prova registica di Yas, purtroppo non in linea con i gusti
demenzial-bambocceschi degli anime fan attuali, ed infatti uno dei pochi
titoli che Dynamic si è ben guardata dal riproporre.


; l'unica
Post by Elena Paviotti
a non cambiare sembra proprio essere Nanako: continua a scrivere al
Caro Fratello e la frase finale sugli occhi del ragazzo che le piace
mi ha dato l'impressione che provasse una sensazione di rimpianto...
Non l'avevo interpretata così... Quella frase risponde a un'altra che aveva
fatto in precedenza, in cui si diceva sicura che quando si fosse innamorata
sarebbe stato solo per un ragazzo che avesse avuto gli occhi color
dell'ebano come quelli del CF. Il fatto che non sia stato così lo si può
considerare anche come un segno di maturazione.
Elena Paviotti
2003-08-25 09:44:02 UTC
Permalink
Mi chiedo, mi chiedo, lo sai cosa mi chiedo?
Post by Andrea M.
Post by Elena Paviotti
a non cambiare sembra proprio essere Nanako: continua a scrivere al
Caro Fratello e la frase finale sugli occhi del ragazzo che le piace
mi ha dato l'impressione che provasse una sensazione di rimpianto...
Non l'avevo interpretata così... Quella frase risponde a un'altra che aveva
fatto in precedenza, in cui si diceva sicura che quando si fosse innamorata
sarebbe stato solo per un ragazzo che avesse avuto gli occhi color
dell'ebano come quelli del CF. Il fatto che non sia stato così lo si può
considerare anche come un segno di maturazione.
IMHO in questo influisce molto il tono di voce con cui lo dice e
nell'anime lo fa con una voce un po' triste, sicuramente non
entusiasta...
Anche l'inquadratura finale non e' quella di una Nanako raggiante, ma
bensi' di una ragazza seria, molto diversa da quella di Kaworu mentre
si sposa...

ciao
--
Elena
l'unica, la sola, l'inimitabile (e per fortuna ^____^)
kanrinin di it.arti.animazione
^____________^
Garion-Oh
2003-08-26 22:13:25 UTC
Permalink
Andrea M. ascolta la mia canzone!!!
Post by Andrea M.
Ne approfitto per fare un qualcosa di molto inusuale, ovvero un
elogio pubblico di Yamato: che, qualità delle edizioni a parte
(ma ha dimostrato più volte, e una è proprio CF, che è capace di
ottime edizioni per i titoli a cui tiene veramente),
Si'. Pero' non e' giusto che non curi al meglio i titoli a cui non
tiene molto. Imo, deve essere il cliente a decidere se una serie
merita o non merita, non l'editore. Dato che la pubblica, dovrebbe
almeno garantirne la qualita' nella localizzazione italiana (senno' e'
meglio che non la pubblichi, se non ci crede).
Post by Andrea M.
- Quasi tutto Dezaki, e scusate se è poco.
No, e' tantissimo. Ed e' ovvio che e' un regista su cui hanno puntato
molto e su cui continuano a puntare.

Tutti quei meriti li riconosco... ma Yamato ha portato anche titolo
non proprio interessanti come Lemnear, Cyguard, Salamander, Iria,
Humming Bird, Art of fighting, Digital Devil, Ladius, Fatal Fury,
ecc...
Il suo grande merito e' stato di iniziare puntando sui film, cosa che
pero' ultimamente non fa piu' (preferendo serie tv d'annata gia'
doppiate da altri).
Post by Andrea M.
Al secondo posto come qualità del catalogo imho rimane la ex Manga
Video, con Oshii e Kawajiri. Dynamic può vantare essenzialmente
Ideaki Anno e poco altro (Hakkenden, per esempio, che non a caso
ha venduto pochissimo, troppo adulta per il target medio di questa
casa).
Oddio, non la metterei in questi termini. Allora i fan sono tutti
scemi, e quando Yamato fa un titolo impegnato lo comprano, e quando lo
fa Dynamic no, perche' non se l'aspettano da Dynamic?
Tieni conto che non parliamo di un grande e vasto pubblico, ma di una
nicchia in cui i commenti sulle varie serie circolano facilmente.
Post by Andrea M.
Pochissimi i film cinematografici.
Soprattutto di cassetta, come Dragon Ball, e' vero.
Ma se scorri l'elenco di film cinematografici d'animazione prodotti in
Giappone, non e' che ci sia poi questo grande parco titoli da
pubblicare. Cmq, DynIt ha il merito di avere presentato Manie Manie,
ad esempio.
Post by Andrea M.
Per il resto, molte serie trendy magari gradevoli, ma niente di più.
Beh, quindi dipende forse dai tuoi gusti. Suppongo che il Karaoke
Ninja interverrebbe con minimo 400 righe su Escaflowne, se avesse il
dubbio che tu stessi inserendo anche questa serie nei gradevoli e
niente di piu'. Senza poi parlare di Cowboy Bebop e Lain, che tanto
hanno dato all'animazione giapponese. Senza poi dimenticare la recente
uscita di Boogiepop Phantom, e titoli di prossima pubblicazione come
Noir.

Poi, e' verissimo che Dynamic ha puntato maggiormente sulle serie tv e
sui titoli recenti... ma nel caso ha saputo anche ripescare dal
passato cio' che ha potuto. Zambot 3 di Yoshiyuki Tomino non mi sembra
proprio solo "gradevole ma niente di piu'". E prima del cambio
amministrativo erano in programmazione titoli storici come Tekkaman,
Polymar e Kyashan, molto amati anche da Yamato (che difatti li
pubblico' in vhs).

Per concludere, in effetti non so se Dynamic ci avrebbe mai proposto
Caro Fratello... ma per Lady Oscar avrebbe fatto carte false. Per
Utena pure (nel resto dell'europa e' uscito per Dynamic, ma in Italia
i diritti li aveva gia' Mediaset). Anche per i film di Kawajiri direi
lo stesso (La citta' delle bestie incantatrici e' li' a dimostrarlo).

Imo in massima parte si riconduce tutto a condizioni di acquisto e
dialoghi privilegiati con alcuni editori giapponesi piuttosto che
altri.

Ciao!

--
Garion-Oh

Dentro alla mia testa milioni di neuroni
vanno in giro con la vespa
Andrea M.
2003-08-28 10:33:41 UTC
Permalink
Post by Garion-Oh
Andrea M. ascolta la mia canzone!!!
Post by Andrea M.
Ne approfitto per fare un qualcosa di molto inusuale, ovvero un
elogio pubblico di Yamato: che, qualità delle edizioni a parte
(ma ha dimostrato più volte, e una è proprio CF, che è capace di
ottime edizioni per i titoli a cui tiene veramente),
Si'. Pero' non e' giusto che non curi al meglio i titoli a cui non
tiene molto. Imo, deve essere il cliente a decidere se una serie
merita o non merita, non l'editore.
Può non piacere, ma tutti gli editori ragionano così, che si parli di libri,
film, fumetti, anime o quant'altro: ci sono titoli sui quali puntare (e
investire) di più, altri sui quali puntare di meno. Yamato lo fa in modo più
evidente di altri, è indubbio. Capisco lo sfogo in termini generali, ma per
quanto mi riguarda mi accontento che continui a curare quei pochi titoli che
interessano a me ;-)
Post by Garion-Oh
Post by Andrea M.
- Quasi tutto Dezaki, e scusate se è poco.
No, e' tantissimo. Ed e' ovvio che e' un regista su cui hanno puntato
molto e su cui continuano a puntare.
Appunto. Sarà perchè Yamato è nata come associazione culturale (con
all'interno elementi validissimi quali Francesco Prandoni, che non a caso è
responsabile della maggior parte dei titoli più interessanti, incluso CF),
fatto sta che, a differenza delle altre case, Yamato è stata l'unica a
seguire una coerente politica d'autore, valorizzando i registi e non
puntando solamente sulla fama e l'appeal dei personaggi del momento. Se
conosciamo un po' l'animazione giapponese, nei suoi sviluppi storici come
nei suoi autori principali, lo dobbiamo in larga misura a Yamato.
Post by Garion-Oh
Tutti quei meriti li riconosco... ma Yamato ha portato anche titolo
non proprio interessanti come Lemnear, Cyguard, Salamander, Iria,
Humming Bird, Art of fighting, Digital Devil, Ladius, Fatal Fury,
ecc...
Kamasutra, Yoko cacciatrice di demoni, Oni, Plastic Little, Borgman... ;-)
Post by Garion-Oh
Il suo grande merito e' stato di iniziare puntando sui film, cosa che
pero' ultimamente non fa piu' (preferendo serie tv d'annata gia'
doppiate da altri).
Diciamo che lo fa più raramente (Jin-Roh è prossimo ad uscire).
Post by Garion-Oh
Post by Andrea M.
Al secondo posto come qualità del catalogo imho rimane la ex Manga
Video, con Oshii e Kawajiri. Dynamic può vantare essenzialmente
Ideaki Anno e poco altro (Hakkenden, per esempio, che non a caso
ha venduto pochissimo, troppo adulta per il target medio di questa
casa).
Oddio, non la metterei in questi termini. Allora i fan sono tutti
scemi, e quando Yamato fa un titolo impegnato lo comprano, e quando lo
fa Dynamic no, perche' non se l'aspettano da Dynamic?
Anche Yamato adesso fa molti meno titoli d'autore. Suppongo che non se lo
possa più permettere. All'inizio del secondo boom giapponese in Italia, i
fan tendenzialmente compravano tutto, a fronte di un'offerta che era molto
limitata. In una situazione del genere, un film d'autore vendeva tanto
quanto un film di cassetta. Con la crescita del mercato (che non è enorme,
ma certo è più grande di allora), e soprattutto col moltiplicarsi
dell'offerta, i titoli d'autore hanno inevitabilmente cominciato a soffrire.
In Giappone c'è un mercato enorme, e ci si può permettere una piccola
percentuale di produzione d'autore. E anche là, non senza rischi: Ninja
Scroll è stato un flop, i film di Oshii anche, compresi i più famosi come
Ghost in the Shell. E non penso proprio che Dezaki sia un nome che attira le
folle. In un mercato ristretto come il nostro il film d'autore, specie se
datato e privo di elementi trendy, è inevitabilmente destinato ad avere vita
difficile. Parliamoci chiaro, chi ripubblicherebbe oggi film come L'uccello
di fuoco?
Post by Garion-Oh
Soprattutto di cassetta, come Dragon Ball, e' vero.
Ma se scorri l'elenco di film cinematografici d'animazione prodotti in
Giappone, non e' che ci sia poi questo grande parco titoli da
pubblicare.
Ciò non toglie che quei pochi li abbia quasi tutti Yamato. E in realtà ce ne
sono ancora molti altri che sarei curioso di vedere. Per esempio la versione
animata del Genji Monogatari, anno 1987. O i film per adulti di Tezuka degli
anni '60 (Le mille e una notte in realtà uscì a suo tempo in italiano, se si
è fortunati lo si trova ancora in qualche videoteca. Mancano ancora
Cleopatra e Belladonna).


Cmq, DynIt ha il merito di avere presentato Manie Manie,
Post by Garion-Oh
ad esempio.
Sì, il miglior Otomo visto fin qui. Ammetto che vedrei volentieri anche
Robot Carnival e Memories.
Post by Garion-Oh
Post by Andrea M.
Per il resto, molte serie trendy magari gradevoli, ma niente di più.
Beh, quindi dipende forse dai tuoi gusti. Suppongo che il Karaoke
Ninja interverrebbe con minimo 400 righe su Escaflowne, se avesse il
dubbio che tu stessi inserendo anche questa serie nei gradevoli e
niente di piu'. Senza poi parlare di Cowboy Bebop e Lain, che tanto
hanno dato all'animazione giapponese.
Per quanto mi riguarda le inserisco senza problemi tutte nella categoria,
che comunque non voleva affatto essere sminuente: serie gradevoli, ben
fatte, divertenti a vedersi. Ma imho niente più di questo, che comunque,
ripeto, non è affatto poco. Anche Lupin III era così, del resto (a parte le
prime puntate della prima serie e le due di Miyazaki nella seconda, che sono
di un'altra categoria). Lain anzi mi ha un po' deluso, l'ho trovata
un'accozzaglia di rimasticature cyber senza alcuna vera originalità. Dio
nella matrice è un qualcosa che si era già visto ampiamente, e in modo molto
più intrigante.
Post by Garion-Oh
Poi, e' verissimo che Dynamic ha puntato maggiormente sulle serie tv e
sui titoli recenti... ma nel caso ha saputo anche ripescare dal
passato cio' che ha potuto. Zambot 3 di Yoshiyuki Tomino non mi sembra
proprio solo "gradevole ma niente di piu'".
Affatto.
Post by Garion-Oh
Per concludere, in effetti non so se Dynamic ci avrebbe mai proposto
Caro Fratello... ma per Lady Oscar avrebbe fatto carte false.
Perchè Lady Oscar è famosa, non certo perchè sia un prodotto "d'autore". E
lo stesso dicasi per Zambot.

Per
Post by Garion-Oh
Utena pure (nel resto dell'europa e' uscito per Dynamic, ma in Italia
i diritti li aveva gia' Mediaset). Anche per i film di Kawajiri direi
lo stesso (La citta' delle bestie incantatrici e' li' a dimostrarlo).
Che infatti sono riproposte di titoli Manga Video. Ben lieto se Dynamic
continua in questa direzione.
J.Fletcher
2003-08-24 10:10:22 UTC
Permalink
Post by Elena Paviotti
Una delle serie piu' coinvolgenti che abbia mai visto e' appena finita
e devo dire che ne sono molto molto soddisfatta ^_^
Anche a me è piaciuta.
Post by Elena Paviotti
Pero' se non altro qui abbiamo un chiaro e semplice finale ^_^
Io mi aspettavo un finale con il botto, ma in effetti il botto c'era
già stato le puntate prima.
Post by Elena Paviotti
E' proprio vero che e' finita una stagione: Lady Miya non solo non si
oppone al matrimonio, ma addirittura si mette il cuore in pace e si
da' una speranza;
Anzi si era sbattuta per convincere Kaworu a sposarsi.
Post by Elena Paviotti
Forse quando scherzava con Enmmi che avrebbe potuto innamorarsi di lui
non era solo uno scherzo...
Direi che ad inizio serie si poteva pensare ad una conclusione del
genere, ma le cose han preso un'altra strada.
Post by Elena Paviotti
Comunque questa serie mi e' proprio piaciuta tanto, chissa' se su
Staremo a vedere. Sicuramente è un anime abbastanza particolare e quindi
non prevedo che venga replicato a breve.
Bisogna vedere se Yamto ha qualcosa di simile e decidano di mettere
un altro anime in sostituzione. La prossima settimana c'è comunque JTV.

Mike
Elena Paviotti
2003-08-26 07:05:46 UTC
Permalink
Mi chiedo, mi chiedo, lo sai cosa mi chiedo?
Post by J.Fletcher
Post by Elena Paviotti
Forse quando scherzava con Enmmi che avrebbe potuto innamorarsi di lui
non era solo uno scherzo...
Direi che ad inizio serie si poteva pensare ad una conclusione del
genere, ma le cose han preso un'altra strada.
Per noi, ma per Nanako?
Insomma, e' vero, s'e' innamorata di Rei, ma anche al caro fratello
vuole un gran bene e se non cosi' come spieghi quel pianto ?^_^;
Post by J.Fletcher
un altro anime in sostituzione. La prossima settimana c'è comunque JTV.
In che senso JTV? ^_^;;

ciao
--
Elena
l'unica, la sola, l'inimitabile (e per fortuna ^____^)
kanrinin di it.arti.animazione
^____________^
Mike
2003-08-26 13:17:02 UTC
Permalink
Post by Elena Paviotti
Post by J.Fletcher
Direi che ad inizio serie si poteva pensare ad una conclusione del
genere, ma le cose han preso un'altra strada.
Per noi, ma per Nanako?
Insomma, e' vero, s'e' innamorata di Rei, ma anche al caro fratello
vuole un gran bene e se non cosi' come spieghi quel pianto ?^_^;
Nanako è un personaggio che ha poche idee, ma ben confuse, sopratutto
dal punto di vista delle relazioni interpersonali. Come la tipica
adolescente che cresce, i suoi punti di riferimento si muovono
molto rapidamente. Cerca comunque affetto e di essere apprezzata
ed a volte questa sua ricerca dell'apprezzamento e dell'affetto
la porta a fare dei clamorosi errori.
Perchè si comporta così, mentre le altre ragazze non fanno questo
(o non lo fanno a questo livello)? Noi vediamo la storia in
soggettiva: delle altre ragazze non sappiamo i loro pensieri e
le loro paranoie, se non nei loro comportamenti.
Il caro fratello è per Nanako (oltre che un comodo espediente
narrativo) un punto di riferimento, con cui confidarsi e sentirsi
``sicura''.
Che questo affetto potesse diventare amore non è dato sapere, ma
se il CF fosse stato più attivo, forse le cose sarebbero andate
diversamente.
Post by Elena Paviotti
Post by J.Fletcher
un altro anime in sostituzione. La prossima settimana c'è comunque JTV.
In che senso JTV? ^_^;;
Che sul giornalino con i programmi c'è scritto 14:00 JTV.
Elena Paviotti
2003-08-27 07:19:40 UTC
Permalink
Mi chiedo, mi chiedo, lo sai cosa mi chiedo?
Post by Mike
Nanako è un personaggio che ha poche idee, ma ben confuse, sopratutto
dal punto di vista delle relazioni interpersonali.
In effetti: da un lato e' attratta da Saint Just e dall'altro schifa
Mariko ^_-
Post by Mike
Perchè si comporta così, mentre le altre ragazze non fanno questo
(o non lo fanno a questo livello)? Noi vediamo la storia in
soggettiva: delle altre ragazze non sappiamo i loro pensieri e
le loro paranoie, se non nei loro comportamenti.
Di Mariko sappiamo parecchio, di Lady Miya pure...
E' che delle ragazze normali non sappiamo niente perche' e' ovvio che
a Dezaki, delle ragazze normali, non fregava un granche' ^_-
Post by Mike
Post by Elena Paviotti
Post by J.Fletcher
un altro anime in sostituzione. La prossima settimana c'è comunque JTV.
In che senso JTV? ^_^;;
Che sul giornalino con i programmi c'è scritto 14:00 JTV.
Ma Italia7 non ha un sito? ^_^;

ciao
--
Elena
l'unica, la sola, l'inimitabile (e per fortuna ^____^)
kanrinin di it.arti.animazione
^____________^
Mike
2003-08-27 15:58:12 UTC
Permalink
Post by Elena Paviotti
Post by Mike
Nanako è un personaggio che ha poche idee, ma ben confuse, sopratutto
dal punto di vista delle relazioni interpersonali.
In effetti: da un lato e' attratta da Saint Just e dall'altro schifa
Mariko ^_-
Secondo me perchè Mariko, rispetto a Rei è abbastanza una ``cozza''.
Mariko è anche _disegnata_ come una ragazza normale, Rei no, e e quindi
è piú affascinante.
Post by Elena Paviotti
Di Mariko sappiamo parecchio, di Lady Miya pure...
Ma non a livello di lettere scritte al CF: ovviamente dei personaggi
principali finiamo per conoscere le motivazioni dei loro comportamenti
ma non al livello di Nanako.
Non sappiamo se Mariko ha gradito le attenzioni del fratello di lady Miya,
ad esempio.
Post by Elena Paviotti
Post by Mike
Che sul giornalino con i programmi c'è scritto 14:00 JTV.
Ma Italia7 non ha un sito? ^_^;
Ma non mettono la programmazione.

Mike
Elena Paviotti
2003-08-29 19:19:35 UTC
Permalink
Mi chiedo, mi chiedo, lo sai cosa mi chiedo?
Post by Mike
Secondo me perchè Mariko, rispetto a Rei è abbastanza una ``cozza''.
Allora, Rei e' piu' uomo di Mariko, ma Mariko come ragazza e' piu'
carina di rei ^_^
Post by Mike
Post by Elena Paviotti
Ma Italia7 non ha un sito? ^_^;
Ma non mettono la programmazione.
ç___ç

ciao
--
Elena
l'unica, la sola, l'inimitabile (e per fortuna ^____^)
kanrinin di it.arti.animazione
^____________^
Gohan-kun
2003-08-25 17:39:34 UTC
Permalink
Un'altra differenza col manga. Nell'anime alla fine Nanako trova una
propria identita' etero, mentre nel manga la Ikeda non ha mai smentito
che Nanako fosse gay. Insomma, quella dichiarazione a Rei non se l'e'
mai rimangiata, anzi...
Mah, nelle scuole femminili e` comune che nascano delle simpatie tra
ragazze, non credo che quella dichiarazione faccia di Nanako una
lesbica.
--
Gohan-kun
Elena Paviotti
2003-08-26 12:29:33 UTC
Permalink
Mi chiedo, mi chiedo, lo sai cosa mi chiedo?
Post by Gohan-kun
Mah, nelle scuole femminili e` comune che nascano delle simpatie tra
ragazze, non credo che quella dichiarazione faccia di Nanako una
lesbica.
Infatti, ma non e' solo questo: negli adolescenti e' abbastanza
normale un periodo in cui, come non e' ancora ben definita la
personalita', non e' ben definita nemmeno l'identita' sessuale.
Quindi la sua attrazione per Saint Just non e' affatto in contrasto
con quella per Enmi...

Oltretutto considerando che in CF sono molte le emozioni estremizzate
anche quella di Nanako per Rei potrebbe soffrire di questa
estremizzazione...

ciao
--
Elena
l'unica, la sola, l'inimitabile (e per fortuna ^____^)
kanrinin di it.arti.animazione
^____________^
Andrea M.
2003-08-26 15:17:30 UTC
Permalink
Post by Elena Paviotti
Infatti, ma non e' solo questo: negli adolescenti e' abbastanza
normale un periodo in cui, come non e' ancora ben definita la
personalita', non e' ben definita nemmeno l'identita' sessuale.
Nelle ragazze è molto più comune che nei ragazzi. Freudianamente, pare che
dipenda da differenze nella risoluzione della fase edipica: quando una
bambina entra nella fase edipica, la sua attrazione per il padre (cioè per
il sesso maschile) viene controbilanciata dal forte legame emotivo con la
madre (il sesso femminile), che rimane comunque la persona che più di ogni
altra si cura di lei dal punto di vista sia materiale che affettivo. Per un
maschio queste due spinte convergono sulla madre, e se da una parte è
normale che un ragazzo raggiunga la maturità (intelletiva e sessuale) più
tardi di una ragazza, dall'altra è anche vero che tende ad avere meno dubbi
quanto a preferenze sessuali, omo o etero che siano. Per avere uno spaccato
delle rispettive fantasie, basta semplicemente confrontare i manga
realizzati per i due sessi, con gli shojo pieni di personaggi dalla
sessualità ambigua e di espliciti rapporti omosessuali sia maschili che
femminili. Una mia teoria è che molti maschi che leggono shojo manga lo
facciano non perchè ne condividono le fantasie di fondo, ma perchè sono
affascinati da quelle fantasie in quanto appunto fantasie femminili. E'
difficile per un maschio identificarsi attivamente con i protagonisti di una
storia gay, ma il fatto che le ragazze abbiano fantasie di questo tipo è
quantomeno intrigante.
Garion-Oh
2003-08-27 22:31:48 UTC
Permalink
Gohan-kun ascolta la mia canzone!!!
Post by Gohan-kun
Mah, nelle scuole femminili e` comune che nascano delle simpatie
tra ragazze, non credo che quella dichiarazione faccia di Nanako
una lesbica.
Umm... forse, ma e' un po' un topos della Ikeda. Nel manga di Lady
Oscar Rosalie si innamora senza mezzi termini di Oscar (anche
nell'anime, ma in modo piu' mitigato e con aggiunte edulcorate nella
versione italiana). In effetti ripensando alle sue opere, piu' che di
omosessualita' o confusione preadolescenziale, mi pare che la Ikeda
promuova il sesso libero... fa innamorare indistamente i suoi pg con
persone dello stesso o dell'altro sesso senza porsi problemi di sorta.
Ma ancora una volta, nel manga di CF tutto e' lasciato
all'immaginazione, mentre nell'anime c'e' una chiara chiusura etero.

Ciao!

--
Garion-Oh

Dentro alla mia testa milioni di neuroni
vanno in giro con la vespa
Luca XX
2003-08-25 09:48:22 UTC
Permalink
Elena Paviotti ascolta la mia canzone!!!
Post by Elena Paviotti
Una delle serie piu' coinvolgenti che abbia mai visto e' appena
finita e devo dire che ne sono molto molto soddisfatta ^_^
E ora puoi leggerti il commento del nostro ex opinion leader
nell'archivio del sito di IAA. ;->
Come "ex"? Anche se non scrivo quasi più niente e guardo anche poca
animazione, quel titolo autoattribuito vale per tutta la vita!

Cmq per comodità riposto qui quel famoso commento, in una versione
leggermente corretta (è la terza volta che lo posto! giuro che è
l'ultima!). Scannatevi pure. :)



Il mio rapporto con Caro Fratello è iniziato parecchio male. Quando ho
acquistato il manga, nel lontano 1995, ne sono rimasto disgustato, e
per lungo tempo l'ho considerato il peggior manga che avessi mai letto
(poi, per fortuna è uscito Cyber Blue...). Ero giovane, compravo quasi
tutti i manga che uscivano al tempo. Ero giovane.
Di conseguenza, l'anime mi aveva sempre destato poco interesse; quando
però, dopo aver visto Lady Oscar, ho deciso che avrei dovuto
approfondire le opere di Dezaki il più possibile, mi sono fatto
imprestare i primi volumi della versione animata. Essi mi hanno
conquistato a tal punto che ho acquistato l'opera in blocco.
Terminata la visione, ho ripreso in mano il manga e l'ho riletto. Sono
solo circa 500 pagine, ci vuole poco.

Come immaginavo, l'anime vince a mani basse. Certo, la storia è la
stessa, il soggetto è quello e molti degli avvenimenti principali
coincidono. Ma questo è forse uno dei migliori esempi di come siano i
dettagli a rendere grande un'opera.
Il difetto principale del manga è che è troppo breve. Molti degli
avvenimenti rimangono appena accennati, e alcune parti sono
addirittura escluse. Forse si tratta di motivi particolari, magari
a Ryoko Ikeda avevano commissionato un'opera in due volumi, ma la mia
impressione è che l'autrice stessa non sia stata in grado di
sviluppare una sceneggiatura più articolata.
Vediamo alcuni esempi. Innanzitutto, lo sviluppo dei personaggi. Uno
dei pregi maggiori dell'anime è che ogni personaggio cambia in qualche
modo durante la narrazione. Questo avviene in parte perché, in seguito
ad alcune rivelazioni, lo spettatore è portato a riconsiderare le
azioni dei personaggi, ma soprattutto perché sono veramente i
personaggi a uscire trasformati dagli avvenimenti: la voce narrante
Nanako Misonoo che da ragazzina ingenua e sprovveduta diventa una
persona in grado di prendere decisioni e affrontare situazioni; Mariko
Shinobu che supera la sua morbosa omosessualità quasi androfobica
ritrovando serenità interiore; Fukiko Ichinomiya che supera il suo
delirante egocentrismo in favore di un'inaspettata generosità;
Takehiko Henmi e Kaoru Orihara che ritrovano l'equilibro tra amore ed
egoismo; Rei Asaka che ritrova la volontà di vivere il giorno in cui
morirà; Aya e Mariko che diventano inaspettatamente amiche (a mio
parere la più bella conversione di un cattivo dai tempi di Mowsley in
Conan). Quasi tutti questi elementi nel manga sono quasi assenti.
Pongo un accento su Lady Miya, che nel manga è appena tratteggiata
mentre nell'anime rivela un'enorme complessità. Inoltre ci sono alcuni
personaggi secondari che nell'anime hanno un loro ruolo mentre nel
manga compaiono quasi solo sullo sfondo: Tomoko soprattutto, ma anche
Takashi Ichinomiya, Aya appunto, e alcuni membri anziani della
Sorority, quali Monnalisa o Borgia.
La stessa cosa, più o meno, avviene nello svolgimento degli eventi: la
parte centrale nel manga è troppo compressa; troppa carne al
fuoco senza dare il tempo al lettore di digerirla, e spesso senza
motivare o addirittura mostrare gli eventi. Alcuni esempi: le
attrazioni omosessuali di Nanako per Saint Just e di Mariko per Kaoru
sono un po' buttate lì senza dir nulla (c'è da dire però che anche
nell'anime, sebbene analizzate molto meglio dal punto di vista
sentimentale delle ragazze coinvolte, sono un po' campate per aria e
senza troppe conseguenze); la storia dell'amore di Fukiko per Takehiko
è un gioiellino nell'anime (un'amore giovanile nato da una poesia e
diventato una sonata per violino) quanto ridicolo nel manga ("E'
innamorata di Takehiko". Ah, tanto piacere); la morte di Saint Just
nel manga non è mostrata ed è emotivamente _insesistente_, mentre
nell'anime è stupenda: "Sembrava che volasse", e le sue conseguenze
sulle ragazze sono analizzate molto in dettaglio; il tentativo di
suicidio collettivo di Rei e Fukiko è omesso nel manga, mentre la
spiaggia innevata di Hokkaido che fa da teatro a questo gesto
nell'anime è indimenticabile.
Il tono. La Ikeda ha avuto la pessima idea di mettere alcuni
siparietti umoristici e deformazioni, che risultano stridenti
con lo spirito della storia (è un suo vizio. Ci sono faccine
buffe anche in Lady Oscar durante i primi sanguinosi scontri della
rivoluzione francese).
Sebbene l'anime qualche volta abbia uno tono allegro, cadute di stile
del genere non ce ne sono. Persino il design dei personaggi è, a mio
parere superiore nell'anime. Trovo la Nanako del manga veramente
troppo bambolina, mentre la Fukiko dell'anime è stupenda nella sua
alterigia, e il restyling di Takashi è ben fatto. Ma probabilmente il
fatto è che a me gli shoojo vecchio stile, in generale, piacciono poco
come design.
C'è una sola cosa, però che preferisco nel manga rispetto all'anime:
il finale. Io ho un debole per le storie che finiscono male, e l'happy
ending dell'anime, rispetto alla lapidaria conclusione del manga (la
morte di Kaoru) è decisamente meno calzante. Imposizione dei
produttori?

Lasciando da parte finalmente l'impietoso confronto, mi soffermo
ancora un po' sull'anime.
La regia è quella di Dezaki, qui forse al suo meglio. L'uso dei suoi
"marchi di fabbrica" è ottimale. La divisione dello schermo in due è
utilizzata per focalizzare contemporaneamente due particolari. La luce
e le ombre contribuiscono a creare particolari atmosfere: spesso i
volti in ombra di chi parla rendono le parole più pesanti; una novità,
da questo punto di vista, è l'uso di due bande in ombra in alto e in
basso dello schermo, che danno un'idea di "cornice" alla scena. Le
riprese oblique, altro "trucchetto" tipico di Dezaki, sono usate un
po' di meno. Spesso, infine, l'animazione è sospesa mentre i dialoghi
continuano, di solito in momenti topici, mostrando un disegno dallo
stile dinamico, spesso ad acquerello o a pastelli. Forse è un modo per
risparmiare disegni, ma non credo.
L'animazione: beh, buona, ma senza fare faville. D'altra parte a
nessuno fregherebbe di avere un alto frame-rate in questo anime. E'
meglio che sia più composto.
Le musiche: non molte, ma di buon gusto e fattura. Spesso minuetti,
pezzi lenti e un po' malinconici. Le sigle, nell'edizione italiana,
non ci sono, sostituite da brani musicali. Non so come fossero
nell'edizione originale.
L'edizione italiana! Il punto esclamativo indica che probabilmente è
la cosa migliore che abbia curato Yamato. Sono dieci volumi, 4 episodi
per uno tranne l'ultimo che ne ha tre. Le cassette sono tutte bianche,
tranne la nona che è nera (è ovviamente la cassetta della morte di
Rei). Ho apprezzato molto che sul retro della confezione, invece di
dare un riassunto delle opere, ci fosse una frase topica della puntata
in questione.
L'adattamento è ottimo. Ho apprezzato molto alcuni dettagli, quali le
piccole esitazioni durante i dialoghi, o le voci leggermente rotte dal
pianto, merito secondo me più dell'adattamento che del doppiaggio.
Unico neo: in un dialogo i cognomi di Tomoko e Mariko sono scambiati.
Anche il doppiaggio mi è parso di gran classe, con il piccolo difetto,
di Fukiko dodicenne che Rosalinda Gallina non
riesce a recitare molto bene.

Tirando le somme: l'anime è una delle mie migliori visioni degli
ultimi tempi, e merita molta più attenzione di quanto gli sia stata
dedicata; il manga alla fine non è così terribile come ricordavo (ho
letto di molto peggio, anche tralasciando Cyber Blue), ma è
sicuramente una pessima pubblicità all'anime.


--
Luca XXmiglia
xxmigliaPATETICOANTISPAM(at)email.it
Cerebus Counter: 111/300
Elena Paviotti
2003-08-26 12:29:28 UTC
Permalink
Mi chiedo, mi chiedo, lo sai cosa mi chiedo?
Post by Luca XX
po' di meno. Spesso, infine, l'animazione è sospesa mentre i dialoghi
continuano, di solito in momenti topici, mostrando un disegno dallo
stile dinamico, spesso ad acquerello o a pastelli. Forse è un modo per
risparmiare disegni, ma non credo.
Sinceramente, dopo aver visto Caro Fratello e vedendo quanto t'e'
piaciuto non comprendo molto i tuoi commenti sulle non animazioni di
Karekano...

In effetti mi piacerebbe leggere un commento sul perche' le non
animazioni di Caro Fratello sono meglio di quelle di Karekano ^_-
Post by Luca XX
L'animazione: beh, buona, ma senza fare faville. D'altra parte a
nessuno fregherebbe di avere un alto frame-rate in questo anime. E'
meglio che sia più composto.
In realta' in qualche ep. ho avuto l'impressione di un calo,
sopprattutto nell'accuratezza del chardes...
Post by Luca XX
Anche il doppiaggio mi è parso di gran classe, con il piccolo difetto,
di Fukiko dodicenne che Rosalinda Gallina non riesce a recitare molto
bene.
Vero: in alcune occasioni e' parecchio forzata come bambina...
Post by Luca XX
Tirando le somme: l'anime è una delle mie migliori visioni degli
ultimi tempi, e merita molta più attenzione di quanto gli sia stata
dedicata;
Spero che ora tu non la pensi piu' cosi'...

Anche perche', dopo averlo visto, una trasmissione su un emittente
piu' "famosa" di Italia7 avrebbe creato tanto di quel casino (e non
parlo tanto di Saint Just, ma principalmente degli ep. iniziali con
Mariko e Nanako)...
Post by Luca XX
Cerebus Counter: 111/300
Il numero di neuroni rimasti? :-PPP
Luca XX
2003-08-26 12:41:26 UTC
Permalink
On Tue, 26 Aug 2003 14:29:28 +0200, Elena Paviotti
Post by Elena Paviotti
In effetti mi piacerebbe leggere un commento sul perche' le non
animazioni di Caro Fratello sono meglio di quelle di Karekano ^_-
Ti sconfondi con qualcun altro. ^_^;
Delle non-animazioni di Karekano non mi è mai fregato molto, anzi,
dicevo che la parte interessante di quella serie era la commistione
del linguaggio tra l'animazione e il fumetto e le sperimentazioni
tecniche, che inevitabilmente portano alla non-animazione. Ho mollato
Lui &Lei per la marmellata di marroni che mi aveva provocato già verso
il 5.-6. episodio. ;)


--
Luca XXmiglia
xxmigliaPATETICOANTISPAM(at)email.it
Cerebus Counter: 111/300
Garion-Oh
2003-08-27 22:31:41 UTC
Permalink
Elena Paviotti ascolta la mia canzone!!!
Post by Elena Paviotti
Post by Luca XX
Anche il doppiaggio mi è parso di gran classe, con il piccolo
difetto, di Fukiko dodicenne che Rosalinda Gallina non riesce
a recitare molto bene.
Vero: in alcune occasioni e' parecchio forzata come bambina...
Tanto da rendere poco credibile quella scena. Cmq, appunto per XX: si
chiama Rosalinda _Galli_. La Gallina sta a Milano. ;->

Ciao!

--
Garion-Oh

Dentro alla mia testa milioni di neuroni
vanno in giro con la vespa
Andrea M.
2003-08-26 14:45:10 UTC
Permalink
Post by Luca XX
Il mio rapporto con Caro Fratello è iniziato parecchio male. Quando ho
acquistato il manga, nel lontano 1995, ne sono rimasto disgustato, e
per lungo tempo l'ho considerato il peggior manga che avessi mai letto
(poi, per fortuna è uscito Cyber Blue...). Ero giovane, compravo quasi
tutti i manga che uscivano al tempo. Ero giovane.
Di conseguenza, l'anime mi aveva sempre destato poco interesse; quando
però, dopo aver visto Lady Oscar, ho deciso che avrei dovuto
approfondire le opere di Dezaki il più possibile, mi sono fatto
imprestare i primi volumi della versione animata. Essi mi hanno
conquistato a tal punto che ho acquistato l'opera in blocco.
Terminata la visione, ho ripreso in mano il manga e l'ho riletto. Sono
solo circa 500 pagine, ci vuole poco.
Una curiosità: hai letto qualcos'altro della Ikeda? Come la giudichi, come
autrice?
Post by Luca XX
Come immaginavo, l'anime vince a mani basse. Certo, la storia è la
stessa, il soggetto è quello e molti degli avvenimenti principali
coincidono. Ma questo è forse uno dei migliori esempi di come siano i
dettagli a rendere grande un'opera.
Il difetto principale del manga è che è troppo breve.
Sono in totale disaccordo. Imho il manga di Caro Fratello è un capolavoro
assoluto, ma è talmente diverso dalla serie che è praticamente impossibile
confrontarli. Certo, la storia è quella: ma mentre la serie è uno studio di
psicologie eccessive minuzioso al limite della vivisezione, il manga è uno
dei più bei ritratti dell'adolescenza che mi sia capitato di leggere,
turbinoso e intenso nella narrazione quanto nelle emozioni rappresentate.
Raramente mi è capitato di vedere uno stesso soggetto trattato in modi così
diversi, e con risultati così elevati nella loro diversità. Inutile cercare
nel manga le introspezioni di Dezaki, perchè non ci sono; inutile cercare
nella serie il ritmo della Ikeda, perchè non ce n'è la benchè minima
traccia.
Garion-Oh
2003-08-27 22:31:33 UTC
Permalink
Luca XX ascolta la mia canzone!!!
Post by Luca XX
E ora puoi leggerti il commento del nostro ex opinion leader
nell'archivio del sito di IAA. ;->
Come "ex"? Anche se non scrivo quasi più niente e guardo anche
poca animazione, quel titolo autoattribuito vale per tutta la
vita!
Ok, allora "opinion leader non piu' in attivita'" va bene? ;->
Cmq, quel titolo te l'ho dato io per la prima volta, l'hai scordato?
;-}
Post by Luca XX
Cmq per comodità riposto qui quel famoso commento, in una versione
leggermente corretta (è la terza volta che lo posto! giuro che è
l'ultima!). Scannatevi pure. :)
Eh no, ora dovrai pure rispondere ai commenti degli altri. E qui ti
volevo. ;-DDDD

Ciao!

--
Garion-Oh

Dentro alla mia testa milioni di neuroni
vanno in giro con la vespa
Colonnello Kurtz
2003-09-12 18:56:39 UTC
Permalink
Il Sat, 23 Aug 2003 14:43:46 +0200, Elena Paviotti
Post by Elena Paviotti
Comunque questa serie mi e' proprio piaciuta tanto, chissa' se su
Italia 7 la replicheranno: mi sono persa qualche ep. e li recupererei
volentieri, anche perche' i DVD non sono previsti a breve...
Mannaggia, pensa che mi sono fermato all'episodio del suicidio.
Ma d'altronde bisogna pur andare in ferie o no?
Se lo replicano, spero che lo facciano con un formato di trasmissione
diverso, io di solito alle 2 del sabato dormo!
Colonnello Kurtz
2003-09-14 22:27:24 UTC
Permalink
Il Sun, 14 Sep 2003 09:26:11 +0200, Elena Paviotti
Certo, ma non sapevo che anche i VCR avessero delle richieste
contrattuali :-PPP
Bah, troppo complicato programmarlo.
Diciamo pure che non me ne sono ricordato :-)
Post by Colonnello Kurtz
Se lo replicano, spero che lo facciano con un formato di trasmissione
diverso, io di solito alle 2 del sabato dormo!
Povero bimbo :-PP
Il mio formato preferito e' tutti i giorni dal lunedi al venerdi, alle
13.30.
Praticamente l'orario di Conan e Mikami!
Garion-Oh
2003-09-15 22:13:01 UTC
Permalink
Elena Paviotti ascolta la mia canzone!!!
Post by Colonnello Kurtz
Se lo replicano, spero che lo facciano con un formato di
trasmissione diverso, io di solito alle 2 del sabato dormo!
Povero bimbo :-PP
Lo replicheranno di sera, ma magari il nostro amico Kurtz la sera non
e' in casa... ^__^

Ciao!

--
Garion-Oh

Dentro alla mia testa milioni di neuroni
vanno in giro con la vespa
Colonnello Kurtz
2003-09-18 20:45:34 UTC
Permalink
Post by Garion-Oh
Lo replicheranno di sera, ma magari il nostro amico Kurtz la sera non
e' in casa... ^__^
In compenso il mio orario preferito e' fottuto.
Adesso fanno quella ciofeca di Dragonball!!

Continua a leggere su narkive:
Loading...